I miei libri
Registrati!

Da oggi puoi registrarti al sito per inserire commenti al blog e ricevere la newsletter.

Procedi alla registrazione

Silvia Bencivelli
(1977) Medico, giornalista, saggista e conduttrice radiofonica. Voce per anni di Radio3 scienza, il quotidiano scientifico di Rai Radio 3, collabora ora a “Presa Diretta” su Rai Tre.
Collabora anche con giornali e riviste (Le Scienze e il manifesto, con scuole di comunicazione e master (Istituto per la formazione al giornalismo di Urbino e Master SGP dell’Università La Sapienza di Roma), case editrici (Il Saggiatore, Sironi), agenzie di comunicazione (effecinque).

Fabrizio Carbone
(1942) giornalista. Dopo aver lavorato per il Resto del Carlino e La Stampa, per 21 anni è stato redattore di Panorama. Ha realizzato documentari naturalistici e firmando la regia di numerosi film per le trasmissioni Geo&Geo e Stella Polare. Dipinge da 40 anni.  Vive tra Kuusamo, in Finlandia, e Roma dove migra per svernare ogni anno. Ha scritto la prefazione di "Diario Umbro" di Gabriele Salari. 

Licia Colò
(1962) Nata a Verona, ama definirsi cittadina del mondo. Conduttrice televisiva e giornalista. Ha dato vita a Animalieanimali, un portale d'informazione dedicato alla difesa degli animali e della natura. Nel 2007 esce il suo libro “Cuore di Gatta", seguito l’anno successivo da “L'ottava vita” (Mondadori). I proventi dei libri vanno al Fondo Pupina, nato all'interno della Onlus di animali e animali e... per curare e salvare i gatti più bisognosi.

Sylvie Coyaud
(1944) Giornalista scientifica e traduttrice, nata a Parigi, si occupa da tempo di divulgazione scientifica. Ha collaborato con l'Unità e altre testate e collabora oggi con il supplemento culturale del Sole-24 Ore, e con D - La Repubblica delle Donne. Ha condotto trasmissioni settimanali di scienza a Radio Popolare, alla Radio della Svizzera Italiana, RAI-Radio 3 e Radio 24. Ha pubblicato di recente “La scomparsa delle api” (Mondadori).

Giovanni Del Ponte
(1965) Scrittore torinese di libri fantasy per ragazzi. Da ragazzo realizzava film in super 8 e poi è passato ai romanzi d'avventura pubblicando la trilogia "Gli Invisibili (Sperling & Kupfer) ed ora per De Agostini il romanzo a sfondo ecologico "Acqua Tagliente". Per scelta personale ha deciso di non comparire su Facebook, scelta condivisa dall'autore di questo sito.

Andrea De Carlo
(1952) scrittore milanese, vive nell'Italia centrale. Indimenticabili "Treno di panna" e "Due di due". I suoi libri sono tradotti in 21 paesi. E' stato uno dei primi ad aderire con entusiasmo alla campagna di Greenpeace “Scrittori per le foreste”, e i suo libri sono stampati su carta riciclata senza uso di cloro o su carta certificata FSC.

Alessandro Farruggia
(1962), redattore dei quotidiani Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno, si occupa di ambiente ed esteri. Dalle fine degli anni 80 ha seguito le principali conferenze internazionali sull' ambiente. Ha partecipato a due spedizioni in Antartide e per i reportage scritti da lì nel 2006 ha vinto il Premio Saint Vincent di Giornalismo. E' autore di "Clima:istruzioni per l'uso" scritto insieme a Vincenzo Ferrara. In questa foto è in un elicottero del Corpo forestale dello Stato in sorvolo sul parco nazionale del Vesuvio.

Goffredo Filibeck
(1974) ricercatore di Botanica Ambientale e Applicata, Dipartimento di Ecologia e Sviluppo Economico Sostenibile, Università degli Studi della Tuscia. Ha collaborato come esperto botanico alla trasmissione "Terzo Pianeta" di Mario Tozzi su Rai Tre. Con Gabriele Salari ha scritto i testi del calendario 2009 del Corpo forestale dello Stato e la "Guida al parco nazionale della Sila" (Cts - Ente Parco della Sila).

Concetta Flore
(1962) artista naturalista. Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Collabora da molti anni con il WWF. Pubblica regolarmente sulle riviste per ragazzi "Panda Junior" e "L’Orsa"; inoltre ha curato, per il Parco Nazionale d’Abruzzo, le tavole botaniche e naturalistiche per progetti didattici. Ha illustrato "Diario Umbro" e il calendario 2009 del Corpo forestale dello Stato.

Grazia Francescato
(1946) Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere alla Bocconi di Milano si è trasferita a Roma, dove è stata tra le fondatrici di “Effe”, la prima rivista femminista in Italia, che ha anche diretto per due anni. Redattrice dell’ANSA e poi collaboratrice di diverse testate, ha pubblicato diversi libri, tra cui “Il principio di precauzione”, a cui ha collaborato anche Gabriele Salari. Presidente del WWF Italia dal 1992 al 1998,  il 19 luglio 2008 è stata eletta per la seconda volta Portavoce dei Verdi. E’ una grande camminatrice e non possiede un’automobile.

Tessa Gelisio
(1977) Giornalista e conduttrice televisiva. Conduce "Pianeta Mare" su Rete 4, trasmissione sul mondo del mare e della pesca. Brava subacquea conduce la trasmissione anche sott'acqua grazie ad un sistema ricetrasmittente subacqueo. Ha collaborato a diverse testate tra cui "Modus Vivendi" quando Gabriele Salari ne era redattore. Ha fondato l'associazione "For Planet".

Jacopo Giliberto
(1961) veneziano, giornalista del “Sole 24 Ore”, è ora capo ufficio stampa del ministero dell'Ambiente. Si occupa di energia e ambiente. Ha ricevuto diversi riconoscimenti, fra i quali un Premio Enea Energia e Ambiente (1998). Ha scritto “Le professioni dell’ambiente” (Il Sole 24 Ore), “La guerra dell'ambiente” (Laterza).

Carlo Grande
(1957) scrittore, giornalista e sceneggiatore torinese. Scrive per La Stampa - dove si occupa di cultura e ambiente – e collaboro con “D la Repubblica delle Donne”, “Diario”, “L’Indice”.
Ha scritto numerosi romanzi tra cui "La via dei lupi" e nel 2008 "Terre Alte", editi entrambi da Ponte alle Grazie.

Giulio Ielardi
(1965) Giornalista e fotografo free lance dei parchi.Sui parchi ha scritto di tutto e spera di continuare a farlo. Ha lavorato e lavora con numerose testate fra cui Il Sole 24 Ore, Plein Air, Itinerari e luoghi, Oasis, Touring Club Italiano, L’Espresso, Avvenimenti, Airone, Pan. 

Roberto Isotti
(1964) Zoologo e fotografo professionista di natura. Si occupa di studi d’analisi ambientale e bioecologia dei vertebrati. Fondatore dell’agenzia Homo ambiens ha lanciato recentemente un’iniziativa di “Conservation Photography”, un nuovo modo di intendere la fotografia come strumento attivo di conservazione della natura. Le sue foto appaiono anche sulla rivista per ragazzi “L’Orsa”.

Stefano Montesi
(1957) Fotoreporter, romano, ha pubblicato un ampio reportage sui nomadi del Casilino 700 che è poi diventato un libro, Terre Sospese. In questa foto fa il falconiere in un reportage in Liechtenstein realizzato con Gabriele Salari per "Plein Air".

Javier Moro
(1955) scrittore spagnolo. Ha scritto insieme a Dominique LaPierre "Mezzanotte e cinque a Bhopal", in cui racconta la tragedia dell'esplosione della fabbrica di pesticidi nel 1984. Su invito di Greenpeace ha parlato dell'argomento in Italia in alcune conferenze a Venezia e Ferrara. Tradotto in italiano è anche "Le Montagne di Buddha" e, prossimamente uscirà "Il Sari Rosso", sulla vita di Sonia Gandhi.

Fulco Pratesi
(1934) architetto, giornalista e ambientalista, fondatore del WWF Italia, di cui è ora presidente onorario. Come giornalista è specializzato in argomenti ecologici e naturalistici, collabora da molti anni con Il Corriere della Sera, L'Espresso e numerose riviste del settore. Dirige, dal 1979, la rivista per ragazzi L'Orsa.

Francesco Petretti 
(1959) Biologo e divulgatore scientifico. Collabora in qualità di esperto con RaiTre per “Geo & Geo” . É autore di documentari naturalistici per la Rai: per il Corpo forestale dello Stato ha realizzato "Una terra buona per gli orsi". Dirige Oasis e collabora a numerose testate tra cui "L'Orsa". Autore di diversi libri, tra cui l'ultimo "L'aquila dei serpenti" (Pandion). 

 

Letizia Palmisano
(1980) Si definisce "comunicatrice ambientale" ovvero giornalista, blogger e social media specialist con la vocazione alla sostenibilità ambientale. Convinta che il “far sapere” sia un elemento imprescindibile del “saper fare” si è specializzata nella comunicazione ad ampio raggio grazie in particolar modo agli strumenti della rete per raccontare – su diverse testate e portali – gli esempi virtuosi  della green economy e gli ecoconsigli.

Sveva Sagramola
(1964) Romana. E' autrice e conduttrice di programmi televisivi, regista e documentarista. Ha sempre lavorato in Rai dove si forma televisivamente a Mixer, e sono i temi sociali e di costume a caratterizzare la prima parte del suo percorso professionale. Inizia a occuparsi di ecologia e ambiente con "Professione Natura" e dal 1998 è alla guida di GEO&GEO in onda tutti i giorni in diretta su RaiTre dalle 17.00 alle 19.00. E' testimonial di AMREF.

Marco Scataglini
(1964), fotografo. Nato lo stesso giorno (ma 62 anni dopo) di Ansel Adams.  Fotografo naturalista, nei primi anni ’90 inizia a collaborare con Panda Photo e con la rivista “Plein Air”. In tempi più recenti ha pubblicato reportage su “I Viaggi di Repubblica”, “Gente Viaggi”, “Elle”, “Vie del Gusto” ed altre. In totale oltre 200 reportages. Ha scritto una guida sul Tevere (“Il Viaggio del Tevere”, edizioni Iter)  e diversi volumi per la collana “Itinera” dell’Editore Penne&Papiri, tra cui una sulla Campagna Romana, una sul Lazio meridionale ed una sui Castelli della Tuscia.

Alessandro Schirio
(1978) si occupa di creazione di siti internet e consulenza informatica per le aziende, quando non lavora gli piace riconciliarsi con la natura andando in vela o facendo trekking. Tra gli altri siti ha creato "Velisti della Domenica" e...www.gabrielesalari.it!

Mario Tozzi
(1959) geologo, primo ricercatore al C.N.R. Tra i numerosi programmi televisivi che ha condotto edocumentari che ha realizzato, ricordiamo “GAIA - il pianeta che vive” per RaiTre, il settimanale “King-Kong” di RaiTre di cui e’ stato inviato speciale (trasmissione a cui ha collaborato anche Gabriele Salari). Numerose sono le collaborazioni a quotidiani, riviste e periodici. Conduce ora “La Gaia Scienza” su La7, insieme al Trio Medusa.


Diego Zandel
(1948) Scrittore. Nato nel campo profughi istriani di Servigliano, nelle Marche. Ha scritto sei romanzi, tra cui “Massacro per un presidente” (Mondadori, 1981), “Una storia istriana” (Rusconi, 1987) e, bellissimo, “L’uomo di Kos" (Hobby & Work 2004).  Prima di intraprendere la carriera letteraria si è guadagnato da vivere lavorando per trentadue anni a Telecom Italia, dove è stato responsabile delle attività editoriali.