I miei libri
chi sono

  

Gabriele Salari
sono nato a Roma nel 1974 e vivo tra Roma e l'Umbria.
Giornalista pubblicista dal 1994, dopo la laurea in giurisprudenza conseguita 4 anni dopo, sono diventato giornalista professionista nel 2001. Mi occupo di ambiente, natura e scienza.

Da settembre 2012 sono tornato ad occuparmi dell'ufficio stampa di Greenpeace di cui sono stato responsabile già dal 2001 al 2007 e poi coordinatore dell’area editoriale nell’ufficio stampa del Corpo forestale dello Stato e, fino a febbraio 2012, coordinatore editoriale della rivista Il Forestale.

Dove scrivo
Caporedattore della rivista per ragazzi L'Orsa dal 1993 al 2010, collaboro oggi ad alcune testate come Plein Air, Famiglia Cristiana, La Stampa.

Ho scritto, tra le altre testate, per Il Corriere della Sera, I Viaggi di Repubblica, L’Espresso, Oggi, Focus, Qui Touring, Airone, Panda, La Nuova Ecologia, Diario della settimana, L’Unità, L'Indice, Sandokan, Effe, Nuovo Consumo, Silvae, AAM Terra Nuova e Atmosphere.
Dal 1998 al 2004 ho collaborato anche con l’agenzia di stampa "Dire".

Collaboro attualmente anche con Pianeta Terra, Il Reporter.com e Le Scelte del Consumatore.

Insegno al Master in Comunicazione Ambientale promosso da Cts e Modus Vivendi.

In tv

Ho lavorato con Licia Colò alla trasmissione “King Kong - un pianeta da salvare”, in onda su Rai Tre il sabato in prima serata nel 1999-2000. Con Rai Notte ho collaborato invece a “Italia interroga” in onda tutti i giorni su Rai Due, nel 2000.

Libri

A marzo 2012 ho pubblicato "N come Natura" (Editoriale Scienza), il mio nuovo libro per ragazzi dopo "Le Meraviglie della Natura" (Touring Club Editore), pubblicato a ottobre 2011, insieme a Roberto Isotti e Micol Ricci e “Sos Natura – Come difendere il pianeta Terra” (Giunti Junior) del 2008.

A novembre 2011 ho pubblicato "L'Italia Diversa" (Gribaudo) sull'ambientalismo nel nostro Paese, mentre nel 2008  “Diario Umbro. Un anno sul Monte Subasio tra lecci, santi e poeti” (Edizioni Era Nuova).  

Nel 2002 ho collaborato a “Il principio di precauzione” (Francescato G., Pecoraro Scanio A., Jaca Book). Nel 1996 “Con gli occhi del Panda” ( Fratelli Palombi Editori - Wwf), un libro dedicato al trentennale del Wwf Italia, per il quale ho curato anche i testi della mostra itinerante.

Ho collaborato poi a “Per L’acqua” (edizioni Coop Italia), “Gli ambienti e la fauna della Sardegna” (Cts – Regione Sardegna), “L’Italia delle Aree Marine Protette” (Ministero dell’ Ambiente – Parchi & Parchi), “L’extravergine - guida ai migliori oli italiani di qualità accertata” (Edilibriitalia), "Guida al Parco nazionale della Sila" (Cts- Ente Parco della Sila).

Premi
Ho ottenuto dieci tra premi e borse di studio per il mio lavoro, tra cui il Premio Mario Pastore “Giornalista per l’Ambiente”, promosso da Lipu, Rai ed Università degli Studi di Urbino, per la categoria giovani (1998), una borsa di studio di 12 mesi promossa dall’Ugis (Unione Giornalisti Scientifici) per approfondire l’argomento della ”Divulgazione naturalistica per ragazzi” (2000) e il Premio nazionale “L’addetto stampa dell’anno”, menzione speciale categoria No Profit, per il lavoro svolto come capo ufficio stampa di Greenpeace (2003). 
L'ultimo premio ricevuto, a novembre 2011, è il  "Premio Clitunno", promosso dal Comune di Campello sul Clitunno, per un articolo sui morti sul lavoro pubblicato su Famiglia Cristiana.

Passioni
Amo le escursioni a piedi e con le ciaspole, sciare, correre, andare a cavallo, in canoa ed in bicicletta, giocare a tennis. Appassionato di gastronomia, mi piace cucinare.

Iscritto al WWF dal 1982, sono stato per 5 anni coordinatore del gruppo attivo della II e III Circoscrizione di Roma e membro del Settore Educazione del WWF Lazio. Ho lavorato come educatore in campeggi montani per adolescenti, per conto di grandi società. Oltre che di educazione ambientale, animazione e comunicazione, mi sono interessato dell’organizzazione di viaggi naturalistici.

Nel 1985 ho fondato il “Bamby’s Club”, la prima associazione ambientalista composta e diretta esclusivamente da ragazzi. Impegnato nella vita politica, sono stato consigliere circoscrizionale, vice presidente della Commissione Cultura (1993 - 97).