I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog
Da Gabriele Salari il 27/12/2011 11.18

L'Italia è una e indivisibile. E quando esce il numero “1” tutti si alzano in piedi e cantano l'inno d'Italia. E' successo questo nelle mie tombolate natalizie in famiglia, come anche di servire verdure bianche, rosse e verdi (rape, cavolo rosso e borragine) per celebrare i 150 dell'Unità d'Italia.
Un anniversario che è stato ricordato con belle iniziative qua e là per lo Stivale, anche se il tricolore è rimasto nel cassetto. Solo a Torino, prima capitale d'Italia, quando sono andato per il Salone del Libro, ho visto tante tantissime bandiere alle finestre.
Per me è stato comunque l'anno dell'Italia, nella vita personale e nel lavoro. Nella prima, perché fino a un anno e mezzo fa sembrava che sarei potuto andare a vivere in Nord Europa ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 22/12/2011 16.05

Stamattina sono uscito per fare i regali di Natale, il primo è semplicissimo e a costo zero, lo consiglio a tutti, la donazione del sangue. Pedalando in bicicletta ho notato che l'aria romana piano piano stava diventando un po' più pura, grazie a una sana tramontana, mentre ieri a Milano era davvero pesante. Mia cugina milanese dice che i bambini stanno sempre male per l'aria inquinata, mentre l'anno scorso che era stata in Liguria anche se erano stati sempre chiusi in casa perché pioveva, stavano improvvisamente benissimo. Sarà stata l'aria di mare o il minore inquinamento?
Di sicuro le polveri sottili si fanno sentire e io non capisco perché dobbiamo accettare di beccarci un enfisema polmonare o peggio e i bambini stanno sempre male per l'aria inquinata, mentre l'a Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 19/12/2011 7.57

In questi ultimi giorni dell'anno, dopo il varo di un governo tecnico che potrebbe, sulla carta, affrontare il tema della tutela del paesaggio come opportunità anche per la crescita economica, oltre che come imperativo morale, mi piace riportare l'appello lanciato quest'estate dalla Cittadella di Assisi al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano:
"Dalle Alpi alla Sicilia, dall’Altopiano a Pantelleria, dalle isole maggiori e minori al Cilento: per tutta la lunghezza dei litorali umiliati dalla svendita delle spiagge e dalla moltiplicazione forsennata dei porti turistici, per tutti i parchi naturali che subiscono riduzioni e manomissioni, per tutti i luoghi incantevolI stuprati dalla costruzione di autostrade e strade quasi sempre superflue a fronte di una viab ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 09/12/2011 14.38

Immaginate un film molto colorato e con una colonna sonora evocativa, che vi trasporta in un mondo fantastico, vi distende e vi accarezza. Pensate però di essere costretti a vedervi la pellicola non a casa distesi sul divano, ma in un'affollata stazione ferroviaria. Il film rimane bello, ma il godimento non tanto. Questo è quello che accade in molte aree naturali del nostro Paese che si trovano a ridosso del tracciato autostradale. La riserva naturale regionale Tevere Farfa, la prima a nascere nel Lazio nel lontano 1979, è una di queste, trovandosi sulla A1, in prossimità dell'uscita di Fiano Romano, la prima a nord di Roma.
Ci sono stato ieri mattina e in alcuni punti il rumore di sottofondo del traffico è a tratti imbarazzante e non consente di godere del canto dell ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 05/12/2011 17.32

Avete mai provato a disfarvi di un vecchio televisore o di un pc? Se ne acquistate uno nuovo, il distributore del prodotto deve assicurare il ritiro gratuito dell'apparecchio che viene sostituito, il cui smaltimento dovrà avvenire in appositi e adeguati impianti. Il consumatore paga, infatti, nel costo di acquisto del nuovo prodotto, un eco contributo per lo smaltimento finale dei vecchi rifiuti. Eppure troppi rivenditori non adempiono correttamente alla legge. Buona parte degli apparecchi finisce poi nei Paesi in via di sviluppo – in teoria per colmare il divario digitale – in realtà a formare montagne di spazzatura inservibile.Nella baraccopoli di Agbogbloshie, alla periferia di Accra, nel Ghana, c’è una delle discariche hi-tech più grandi del mondo. Computer, monitor e schede ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 01/12/2011 17.53

Sul blog di Grillo ho trovato questa lettera che mi pare significativo pubblicare:
Caro Beppe, devo dire che il problema della crisi non mi riguarda,e magari crollassero veramente tutti i governi! La mia polica di vita è diversa dal SISTEMA. Mentre gli altri si indebitavano per le auto ,glI scooter, i maxitelevisori led da 200 pollici, cellulari di lusso,
ecc...io anni fa mi sono indebitato per uno stile di vita diverso,semplice e nel pieno rispetto della natura. Mi sono creato il
mio impianto fotovoltaico da 5000W, ma non quello connesso in rete e che poi l'Enel ti piscia in faccia con quattro soldi, ma indipendente.
Non ho pertanto problemi di black out e sono completamente indipendente dall'Enel! Ho installato tutte lampade led che hanno una< ... Leggi tutto »

Tweet