I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog
Da Gabriele Salari il 22/11/2013 15.17

Caro nonno, non so se da lassù sei informato di quanto sta accadendo sulla Terra,
ai nostri ulivi. Un batterio sta provocando il disseccamento rapido degli ulivi in Puglia, nella zona di Gallipoli. Per il momento è confinato lì, ma secondo un esperto americano è a rischio tutta
l'Europa. Se pensi a quello che è successo per l'olmo con la grafiosi o recentemente con il punteruolo delle palme non c'è da stare tranquilli. Quel che è certo è che l'olivicoltura di cui tanto ti sei occupato non passa un bel momento. I finanziamenti europei che c'erano un tempo non
ci sono più e coltivare “i piantoni” è diventata un'attività in perdita. Non sai quanti uliveti in vendita in Umbria, anche il Comune di Spello ha me ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 15/11/2013 13.06

Ho pubblicato un post sul sito di Greenpeace. Ci sono voluti 11 anni per avere una sentenza. E sono stati tutti assolti per il disastro petrolifero della Prestige, uno dei peggiori nella storia dell’industria petrolifera. Solo il comandante greco ha avuto una condanna che non sconterà, di appena 9 mesi, per essersi rifiutato di rimorchiare la nave. I veri responsabili, come spesso accade per i delitti ambientali, rimangono impuniti.
Ricordo che andammo all’epoca  - noi di Greenpeace Italia, con l’aiuto dei colleghi spagnoli - sul luogo dell’incidente a documentare quello che era successo insieme ad alcuni giornalisti, dalla RAI ai maggiori periodici. Vedemmo gli scogli imbrattati di petrolio, i volontari che si passa ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 05/11/2013 16.24

Ecco il testo della lettera di Massimo Paolicelli, pacifista appena scomparso, che ho avuto la fortuna di conoscere lavorando ai Verdi 15 anni fa, in cui saluta la vita e i suoi affetti più cari con una consapevolezza disarmante e una fede granitica nella sua dolcezza. A rivederci Massimo, spero proprio di sì:
“Cari Dora, Damiano, Margherita, mamma, papà, Tania, Andrea e Margherita, parenti ed amici tutti: essere cosciente che il passaggio dalla vita terrena a quella ….... da un lato porta alcune angosce, ma dall’altro offre alcune opportunità irripetibili. Innanzitutto voglio ringraziare tutti per come mi siete stati vicini in questo periodo, qualsiasi gesto è stato fortemente apprezzato. In particolare Dora; una moglie eccezionale, sono orgoglioso di aver percors ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 01/11/2013 18.29

Dicono che ti ambienti in un nuovo quartiere quando conosci i tuoi vicini. Beh, per ora posso dire di conoscere Poldino, il gatto dell’isolato, e Mollo il gatto dell’isolato successivo. I territori sono ben delimitati. Tutti i gatti alla Garbatella hanno un nome e sentirete la gente pronunciarli con sicurezza, anche se Mollo credo sia una deformazione romana di “Milvio”, infatti Ponte Milvio è chiamato “Ponte Mollo” o forse il gatto si chiama proprio Mollo. Non so ancora come si chiami il gatto della casa al piano rialzato del mio palazzo. La sera lo trovo come una sfinge che mi osserva rientrare dal terrazzo. Io lo chiamo “il gatto del ciclista simpatico”. La casa in cui abita ha un esercito di bici e ci siamo presentati subito perché, appena arrivato, ho occupato con la mia bici una rastrell ... Leggi tutto »

Tweet