I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog
Da Gabriele Salari il 24/01/2014 7.45

In Italia il movimento conservazionista ha proposto per anni di istituire una moratoria alla caccia di tre anni per permettere alla fauna di riprendersi. Non è mai stata presa in considerazione. E ora è il governo albanese che ha proposto una moratoria di due anni per l'attività di caccia. "E' un provvedimento drastico, ma indispensabile, per poter fermare l'ulteriore perdita della fauna selvatica, già ad un suo minimo storico, a causa di una caccia non controllata", spiega il ministro dell'Ambiente Lefter Koka. Secondo i dati del ministero, il numero di almeno tre particolari specie locali, quali la lepre, la volpe e la quaglia di montagna, sarebbe paurosamente ridotte di oltre 50 per cento negli ultimi 10 anni. Un altro problema viene considerato il mancato rispetto dell ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 13/01/2014 18.01

Si usa dire che la televisione – che festeggia 60 anni – ha contribuito in maniera determinante all’unificazione linguistica del nostro Paese. Chissà che all’unificazione del gusto non porti invece il successo di Matteo Renzi, o meglio di uno dei suoi main sponsors, Oscar Farinetti e la sua catena Eataly. Qualche sera, ospite di amici romani, mi sono visto servire i ravioli alla borragine di Mondovì, provenienti dal citato negozio. Delicati e ottimi, ma certo prima Mondovì la conosceva fuori regione solo chi ha fatto il militare a Cuneo!
A Milano, invece, in zona Buonarroti, un ristorante che prima serviva solo piatti a base di mozzarella di un caseificio del Lazio mi ha proposto un ottimo coniglio di Carmagnola con salsa di peperoni della stessa cittadina piemont ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 07/01/2014 10.42

I centri commerciali che avanzano stanno erodendo in tutta Italia l'idea di città così come la conosciamo, con il centro storico come luogo identitario e di aggregazione. L'Aquila, a causa del terremoto, è l'esempio più lampante, ma ovunque succede la stessa cosa. A svuotare il centro ci pensano le amministrazioni locali che avendo perso anche l'Ici non sanno come fare cassa e vendono le grandi superfici dismesse alla grande distribuzione. Se chiudono le botteghe in centro però non è il singolo operatore che rimane senza lavoro, ma la città che muore. Dovrebbero capirlo gli illuminati amministratori di centrosinistra e centrodestra che si stanno rendendo complici di questo disastro.
Tre piccoli esempi tra Umbria e Marche. A Urbino sta nascendo una mega Coop a ... Leggi tutto »

Tweet