I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog
Autore: Gabriele Salari Creato: 20/11/2008 22.45
Il mio blog

Da Gabriele Salari il 29/03/2011 11.52

Nel Baden Wuttemberg, in Germania, i Verdi hanno avuto una storica vittoria, 24% di voti e il presidente di quest'importante regione è un verde. Non è un caso, questa è uno dei Land più sensibili all'ambiente di una delle nazioni europee storicamente più attente alla questione ambientale. Freiburg, una delle città principali della regione, è da anni un'ecocittà all'avanguardia.
E proprio da lì – questo sì è un caso - provengono 25 studenti americani che studiano sostenibilità ambientale e verranno in Italia a vedere come si comporta il nostro Paese. Avrò l'arduo compito tra qualche giorno di incontrarli e spiegare loro (con l'aiuto di due validi ospiti) la nostra politica ambientale. Mi sto preparando, cercando di essere o ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 26/03/2011 16.40

Meglio attivi che radioattivi. Quanti begli striscioni e belle facce ho visto questo pomeriggio in piazza per dire no al nucleare e ricordare a tutti che l'11 e 12 giugno si vota sul nucleare e sull'acqua, altro tema importantissimo.
Un corteo colorato e festoso che ho abbandonato purtroppo solo per scrivere per Famiglia Cristiana di quello che sta accadendo in Giappone. Un nuovo studio indipendente commissionato da Greenpeace rivela che l'incidente alla centrale giapponese di Fukushima ha già rilasciato un livello di radioattività tale da essere classificato di livello 7, secondo l'International Nuclear Event Scale (Ines), ovvero il livello massimo di gravità per gli incidenti nucleari, raggiunto in passato solo durante l'incidente di Chernobyl nel 1986. Peccato che solo ier ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 18/03/2011 11.57

Tutto va bene, madama la marchesa. Tutto va bene fino a che non conviene dire l'opposto. Così si regolano gli scienziati seri sul nucleare, tema che scatena le peggiori falsità e mistificazioni. Scrive Fulvio Scaglione sul suo blog a propositi del professor Umberto Veronesi: “Arrivare alla soglia dei 90 anni e ritrovarsi un giorno a dire che le centrali sono assolutamente sicure, e il giorno dopo a dire che bisogna pensarci meglio (per non far perdere voti a Berlusconi) è triste per un uomo e indegno per uno scienziato”.
Forse il nucleare in Italia non si farà mai, ma è triste che gli italiani non possano deciderlo (per l ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 14/03/2011 12.04

Ho passato venerdì e sabato a scrivere per la carta stampata e il web dell'incubo nucleare in Giappone e oggi bisognerà capire che succede in questi reattori che hanno ormai l'impianto di raffreddamento ko. Come faranno a farli ripartire? E' stato scongiurato davvero il rischio di fusione? Una lezione da trarre è che, 25 anni dopo Chernobyl, bugie e reticenze che da sempre circondano gli incidenti atomici continuano senza sosta, con l'autorità nucleare francese che confuta quello che dicono i giapponesi, i tedeschi che pure dicono la loro, etc etc..
E poi, alla faccia del “ Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 11/03/2011 12.36

Obiettivo 25 milioni. Il Comitato nazionale VOTA SI’ per fermare il nucleare lancia domani la sua sfida referendaria per portare al voto almeno 25 milioni di cittadini e far prevalere il sì.  Nonostante una massiccia campagna di disinformazione, il nucleare resta costoso, continua ad essere insicuro e a mettere a rischio la salute e l’ambiente, senza liberare l’Italia dalla dipendenza energetica (l’ uranio si deve importare). Le stime più recenti fatte negli USA dimostrano che al 2020 il costo del kilowattora nucleare da nuovi impianti sarà del 75% maggiore di quello del  gas e del 27% dell’ eolico. Non ci sono certezze dal punto di vista sicurezza,  anche i nuovi reattori non sono stati progettati con criteri di sicurezza intrinseca, cioè in caso di incident ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 07/03/2011 11.29

Qualche giorno fa ero a Palazzo Farnese, a Roma. Entrando nella stanza dell'ambasciatore mi ha colpito che sulla scrivania aveva ben 4 dizionari, forse ce n'era un quinto che non ho riconosciuto. Uno era di italiano e tre di francese, i “Petit Robert”, di cui uno sul francese tecnico-scientifico. Posso assicurare che sono entrato in molte stanze di ministri, giornalisti, scienziati e non ho mai notato una tale presenza di un libro così utile da sfogliare all'occorrenza. E non mi si dica che ormai si trova on line o in versione cd, perché vorrei vedere se poi la gente usa davvero la versione elettronica. Su “La Stampa” Alberto Mattioli racconta invece un episodio accaduto a Parigi alla proiezione di “Noi Credevamo” di Mario Martone: “Mitterand ha spie ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 01/03/2011 0.00

Ascoltavo una nota imprenditrice milanese magnificare l'Umbria dove ha una casa, tra Perugia e Gubbio, perché “lì senti battere la storia” e parlava anche dei curiosi toponimi della zona: “in quale altro posto puoi dire di abitare vicino a casa del diavolo?”. Filippa Lagerback, invece, ama l'Umbria perchè le ricorda la sua Svezia e ha casa vicino a Città di Castello e lì è nata la figlia, Stella:
“Era l'estate del 2003. A Milano faceva caldissimo e alcuni amici ci hanno suggerito di andare in Umbria. Si stava così bene, perché tornare a Milano? Mia figlia è nata lì. Dopo abbiamo trovato una casa tutta nostra: la chiamo “nido” perché è piccola, si trova su una collina in un bosco. Tutta in legno, sembra un po' svedese. Stella qu ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 24/02/2011 7.32

Stefano Unterthiner, un giovane fotografo valdostano, che ho avuto modo di conoscere, ha vinto il secondo premio del World Press Photo, sezione natura, con la foto di cigni selvatici qui accanto. Stefano ha impiegato anni per inseguire i cigni selvatici attorno al globo e realizzare un libro, “Gli angeli dell'inverno” (Edizioni Ylaios) che è pura poesia, pura fotografia d'autore e un tesoro di suggestioni per chi ama la natura. Noi non potremo andare in Giappone o in Finlandia al momento del disgelo, come ha fatto Stefano, e quindi viaggiamo con lui. Su ali di cigno. Animali delicati e nobili, che per fortuna non sono mai stati amati dai cacciatori perché la loro carne non è gradevole. Animali gelosi e possessivi, per nulla fiabeschi quanto a carattere. Peccato che qui vicino, a Colfiorito, ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 21/02/2011 16.08

Sono sempre più convinto che la vera rivoluzione, nella società attuale, riuscire a consumare prodotti genuini e che non vengano dall'altra parte del mondo. Di orti urbani, gruppi di acquisto solidale (GAS), cibo a “chilometro zero”, nuove forme di socialità legate al ritorno alla terra si parlerà a “Green Food: mode e miti della rivoluzione sulla nostra tavola” il 26 febbraio alle 11, presso la Casetta Rossa alla Garbatella. Ne parleranno Annamaria Baiocco del Circolo Legambiente Garbatella, Luigi Di Paola del Coordinamento Orti Urbani Garbatella, Maya Vetri di Casetta Rossa, Gloria Salvatori di Eut-Orto, Luciano Ummarino della rivista Loop. Parteciperanno anche i rappresentanti di Coordinamento Orti Urbani Garbatella, vari Gruppi di Acquisto Solidale (GAS), Primavera Romana, AV ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 15/02/2011 17.09

Pedalo verso Palazzo Madama, posteggio al solito palo, sotto la garitta dei Carabinieri.
C'è uno strano silenzio stamattina nel palazzo. Per cercare la sala Nassirya, dove si svolge una conferenza stampa sulle rinnovabili sbaglio strada almeno sue volte, prima di essere soccorso da un collega di un'agenzia di stampa. Finisco prima al bar (tutte le strade portano al bar nei palazzi) e poi dal tabaccaio dove un'oscuro senatore paga le sigarette tirando fuori una mazzetta da 50 e da 100. Non sapevo si usasse ancora portare il contante così.
Anche al bar e al tabaccaio c'è silenzio e attesa. Di lì a poco arriverà la notizia del rinvio a giudizio del presidente del Consiglio.
Intanto in sala stampa (si chiamava così prima di essere int ... Leggi tutto »

Tweet