I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog
Autore: Gabriele Salari Creato: 20/11/2008 22.45
Il mio blog

Da Gabriele Salari il 26/11/2012 18.28

Due buone notizie per iniziare la settimana. Dall’Umbria e dall’Algeria. Il re del cachemire Brunello Cucinelli, ha deciso di condividere gli utili con i propri dipendenti ed ha preparato un dono da 5 milioni di euro da mettere sotto l'albero per le proprie maestranze. Cifra che, divisa per i 783 dipendenti, significa 6385 euro a testa.
In Algeria verranno piantati un milione e mezzo di alberi, tanti quanti sono stati gli algerini che morirono per l'Indipendenza del Paese dalla Francia e che, in questo modo, saranno ricordati anche se per molti di essi si è persa la memoria. A piantarli saranno soldati, per un giorno senz'armi. L'iniziativa dell'esercito algerino ha l'obiettivo di proteggere l'ambiente sempre più esposto ai rischi della desertificazione. L'esperienza dell'Algeria - ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 20/11/2012 18.25

Enel, Acea, Citygas...cosa sono secondo voi? Aziende del settore energetico? Sì, ma anche squadre di basket. La prima di Brindisi, la seconda di Roma e la terza di Firenze. Enel Brindisi ha vinto la partita domenica scorsa, ma non vince sul piano ambientale, visto l'impegno sempre alto nel carbone, che non è certo una forma pulita di produzione energetica.
Vorrebbe costruire due pure due nuove centrali a carbone, a Porto Tolle e Rossano Calabro, ma Greenpeace non ci sta e dichiara guerra all'Enel in maniera davvero originale, cioè con un corto cinematografico con la regia di Mimmo Calopresti e la partecipazione di attori come Haber, Ceccarelli e Briguglia. Si intitola “Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 15/11/2012 19.37

Oggi l’Almanacco Barbanera ricorda la figura di Giulio Einaudi che, appena ventunenne, il 15 novembre 1933 fondò la «Giulio Einaudi Editore», destinata a diventare una delle più autorevoli case editrici italiane.
Nacque nelle Langhe, a Dogliani,  da Luigi Einaudi e Ida Pellegrini, il 2 gennaio 1912. Suo padre sarebbe diventato presidente della Repubblica. Frequentò il mitico liceo-ginnasio Massimo d'Azeglio a Torino, quello di Cesare Pavese, Norberto Bobbio, Fernanda Pivano e Giulio Carlo Argan, tra gli altri.
"Il libro, sia esso romanzo saggio o poesia, deve coinvolgere al massimo l'intelligenza e la sensibilità del lettore. Quando in un libro, di poesia o di prosa, una frase, una parola, ti riporta ad altre immagini, ad altr ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 07/11/2012 20.08

Avete presente la "Generazione Bim bum bam"? Ancora oggi i nati nella seconda metà degli anni Settanta ricordano le sigle dei loro cartoni animati preferiti, da Kiss me Licia a Mazinga. Hanno visto gli stessi cartoni animati, più o meno in tutto l'Occidente, negli stessi anni. Qualche giorno fa abbiamo festeggiato un compleanno e un amico pianista ha sedotto metà sala suonando proprio queste sigle. Altro che  Paolo Conte, Vinicio Capossela, Ivano Fossati e gli altri nomi che contraddistinguono la scena musicale della nostra età. L'onda dell'amarcord ha travolto tutti in una regressione ai tempi dell'infanzia.
Le nuove generazioni non avranno questo retroterra comune, perché non esiste più il duopolio Rai/Mediaset e l'offerta infinita dei canali ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 31/10/2012 19.24

Nel 1963 Francesco Rosi mandava sul grande schermo “Le mani sulla città”, un film di denuncia del modus operandi dei palazzinari che ha segnato un'epoca.
Oggi si dovrebbe parlare piuttosto di “Le mani sulla campagna”, visto quanto sta accadendo alla nostra campagna, ridotta sempre più a un antipasto di città, a una realtà periurbana degradata. Il suolo agricolo scompare a ritmi vertiginosi sotto l'avanzare dell'asfalto e del cemento. Di chi è la responsabilità di questa tendenza apparentemente inarrestabile?
C'è chi pensa, come Elena Granata e Paolo Pileri, docenti del Politecnico di Milano, che i Comuni siano inadeguati per loro natura ad affrontare il complesso problema del consumo di suolo, che troppo spesso ri ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 25/10/2012 16.37

Devo ringraziare Stefania Bove per aver segnalato sul suo blog un video che mi ha molto colpito.
Ricordate il canto più conosciuto della Resistenza italiana?  “Bella Ciao” è stata cambiata in “Do it now”, fallo adesso, il testo ovviamente è stato riscritto ma le note sono le stesse.
Un mese fa 60 mila cittadini belgi hanno partecipato alla mobilitazione ambientalista nazionale “Sing for the Climate”. L’idea è stata di far can ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 18/10/2012 8.35

Un po’ di poesia rende più felice e ricca la nostra vita. Diceva qualcuno che non ricordo “Le cortesie più piccole, un fiore o un libro, piantano semi che germogliano nel buio”.
Per questo motivo questa settimana, mentre sono in partenza per Foligno dove presenterò il nuovo libro “Guida ai paradisi naturali d’Italia” vi segnalo il lavoro di due artisti straordinari, uno che conosco personalmente e l’altro no. Concetta Flore, artista nel campo del disegno e dell’acquarello naturalistico, ha collaborato co ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 12/10/2012 15.37

“Molto traffico, poca fame” questo più o meno il claim di una nota merendina che ho letto nel traffico romano oggi, pedalando verso l’ufficio. Trovo veramente “drammatico” questo annuncio pubblicitario per una serie di motivi. Dà per ineluttabile il traffico, esclude che uno lo affronti in bici (non potrebbe mangiarsi la merendina) e invita a occupare quel tempo morto mangiando un prodotto di cui probabilmente non ha bisogno. Per noia. L’obesità, quella infantile è a livelli record e le merendine si rivolgono ai bambini in primis, nasce proprio da queste cattive abitudini alimentari. Che dire poi dei grassi idrogenati contenuti nelle merendine dannosi per la nostra salute e per il pianeta? Sapete già tutti da dove proviene l’olio di palma che vi è contenuto, dal ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 05/10/2012 7.09

Cip e Ciop esistono. Li ho visti ben due volte, ai piani alti del noce, in giardino a Collepino domenica scorsa. La prima volta è stata a colazione. Io ero intento a spalmare il miele, mentre un vaporoso scoiattolo rosso sgranocchiava le noci. Si stava arrampicando su un palo della recinzione dell’orto invece un bello scoiattolo nero. Per chi non lo sapesse appartengono alla stessa specie, solo che a sud hanno il manto nero e sulle Alpi rossiccio: in Italia centrale convivono le due colorazioni.
Nel pomeriggio con mio grande stupore sono tornati a sgranocchiare le noci e lo facevano così rumorosamente che, nonostante fossi intento a piantare le nuove aromatiche appena prese (una menta marocchina, un cappero, la santoreggia, una menta tappezzante e un rosmar ... Leggi tutto »

Da Gabriele Salari il 02/10/2012 11.34

Su "Il Manifesto" è uscito quest'articolo di Michele Fumagallo che ripropongo, dal titolo "La scommessa dell'ambientalismo made in Italy":
Uscito per i tipi della Gribaudo, questo vademecum sul paesaggio italiano (L'Italia diversa. L'ambientalismo nel nostro paese: storia, risultati e prospettive, a cura di Gabriele Salari, pp. 242, euro 49) può costituire il punto di partenza di una possibile riconciliazione con la terra e l'estetica del nostro paese. Naturalmente, fatti salvi i meriti degli enti promotori di questa iniziativa-strenna (Fondo Ambiente Italiano, Italia Nostra, Lipu, Touring Club Italiano, Wwf Italia), sarebbe giunto il momento di riconoscere che l'ambiente italiano (che non «si salva» come si ostinano a dire in tanti anche in questo libr ... Leggi tutto »

Tweet