I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
18/12/2009 0.00

La regina è stata scortese, mica mi ha invitato a palazzo ieri sera. Eppure quando l’avevo vista domenica scorsa alla cerimonia in cattedrale mi era sembrata molto cordiale, una come noi. Stava in prima fila e cantava. Chissà che faccia avrà fatto ieri quando ha visto due attivisti di Greenpeace fare il loro ingresso indisturbati, subito dopo Hillary Clinton. La notizia mi è arrivata ieri sera mentre facevo il bilancio di queste giornate e i giornalisti mi hanno poi chiamato anche di notte per averne conferma. Ma come avranno fatto ad entrare? Questa la domanda di tutti, ma tanta esperienza ai G8 e ad altri vertici sarà servita, no?
Solo in un paio di occasioni nella mia esperienza di ufficio stampa a Greenpeace abbiamo fermato un treno sbagliato o atteso invano una nave. Il lavoro di intelligence è enorme e questo spaventa un po’ se pensiamo che dei terroristi potrebbero fare altrettanto.
Intanto l’orologio fa tic tic tic e la bomba ad orologeria non è quella messa dai terroristi, ma il mondo se non si arriva ad una svolta a questo vertice di Copenhagen. Attendiamo sviluppi ma forse ci vorrà un giorno in più come d’altronde si prevedeva fin dall’inizio.

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet