I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
09/03/2010 0.00

Leggo su "AnimalieAnimali.it", il portale di Licia Colò, una notizia scioccante. I gatti verrebbero rapiti per effettuare trasfusioni di sangue in ambito veterinario. La denuncia e' dell'Associazione italiana difesa animali ed ambiente (Aidaa), e il sottosegretario alla Salute ha risposto con un'azione immediata. L'ipotesi è infatti quella che esista un allevamento o rapimento di gatti al fine di alimentare un traffico illegale di sangue destinato a strutture veterinarie dislocate su tutto il territorio nazionale. Eppure la legge prevede l'obbligatorietà della piena sicurezza sulla provenienza di tutte le sacche di sangue utilizzate nelle trasfusioni per animali. A questo scopo, presso ogni struttura medico veterinaria autorizzata deve essere predisposto un sistema di registrazione e di archiviazione dei dati che consenta di ricostruire il percorso di ogni unità di sangue, dal momento del prelievo fino alla sua destinazione finale. Inoltre, i dati del donatore devono essere registrati e aggiornati in uno schedario donatori ed e' prevista una costante vigilanza da parte dei servizi veterinari territoriali.

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet