I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
23/01/2009 0.00

Dopo Fabrizio Carbone e Sveva Sagramola, mercoledì scorso a Roma, alla libreria Bibli, Grazia Francescato ha presentato il libro “Diario Umbro”:
Quello di Gabriele è un libro francescano e “carbonesco”. Francescano per i luoghi e per gli spunti che offre, “carbonesco” perché non è il diario di qualcuno che va in giro e osserva la natura e basta. Si nota la precisione scientifica nella descrizione, pur priva di pedanteria, esattamente come nella scrittura di Fabrizio Carbone e nei diari dei naturalisti (…). Una riflessione che vorrei fare è anche quella sul potere dei luoghi, che ci spesso ci danno una profondità e una serenità che non è possibile spiegare razionalmente. Io non ho mai trovato un forte appagamento se non in natura. E così capita a Gabriele nella sua Umbria. La natura ci collega a una dimensione divina per chi è credente o comunque a una dimensione alta. E questo libro è religioso nel senso etimologico del termine (religare in latino vuol dire collegare) perché collega l’anima mundi all’anima individuale.
E’ interessante trovare poi nel libro frammenti di storia collettiva (la Resistenza) e storie individuali che vanno a formare la storia collettiva. Insomma, credo che sia un libro piacevole da leggere, scritto in maniera semplice ma non semplicistica, da portare con sé nello zaino e leggere magari durante un’escursione. In fondo al volume trovate anche una bellissima lettera di Alex Langer a San Cristoforo. Alex era una persona coerente che praticava gli ideali che predicava, fragile come un cristallo, si è frammentato poi in mille pezzi. Girando per il mondo, dall’Equador all’ex Jugoslavia ho trovato ancora persone che continuano a lavorare su progetti da lui avviati o sulla sua ispirazione. In questo modo Alex continua a vivere.

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet