I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
18/01/2011 16.41

Vado dal giornalaio per comprare due quotidiani e torno con quattro. Con “Il Messaggero” in Umbria regalano “Il Corriere dello Sport” mentre con “Il Sole 24 Ore” danno “Il Giornale dell'Umbria”. L'edicolante mi fa “sono più quelli che regalo che quelli che vendo”. Il segnale non è di quelli più incoraggianti, così come il fatto che in un ufficio che frequento su 10 persone non circoli un solo quotidiano.
La lettura del giornale è destinata a diventare un rito del passato. “Scusa se ho fatto tardi, ma la mattina appena mi sveglio leggo i giornali sul web” mi dice una mattina il mio parroco ipertecnologico. Se non si comprende che il web è un complemento dell'informazione ma non può sostituire i quotidiani ci aspettano tempi difficili.
Io a questo rito non ci rinuncio e non per obbligo professionale, ma per piacere.
A casa da piccolo entravano 2 quotidiani tutti i giorni e d'estate, quando ci riunivamo con nonni e zii, ben 4: due nazionali (Repubblica e Corriere) e due nazionali con la cronaca locale (Il Messaggero e La Nazione). E in casa, va detto, non c'era un solo giornalista!

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet