I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
26/04/2011 13.25

Oggi alle prime luci dell'alba attivisti di Greenpeace hanno trasformato il Circo Massimo in un memoriale a cielo aperto piantando duemila croci per ricordare le vittime della tragedia nucleare di Cernobyl nel giorno del 25° anniversario dell'esplosione del reattore.
"Queste croci ricordano simbolicamente le vittime di Cernobyl - dichiara Salvatore Barbera, responsabile della campagna Nucleare di Greenpeace Italia -, ciò che abbiamo imparato dall'incidente è che l'energia nucleare è troppo pericolosa per avere un futuro. Una lezione che molti governi, compreso il nostro, si ostinano a ignorare".
Sul disastro di Chernobyl ho scritto su Famiglia Cristiana, è assurdo che Berlusconi oggi dichiari apertamente di andare avanti sul programma nucleare chiarendo che la moratoria è solo una truffa per non far esprimere i cittadini sul tema con il referendum.

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet