I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
08/06/2011 14.30

Mancano quattro giorni al referendum. In questo momento bisogna invitare tutte le persone che conosciamo ad andare a votare così come stanno facendo  sulla terrazza del Pincio a Roma i ragazzi rinchiusi da due settimane in un gigantesco bidone nucleare (quattro metri di altezza per cinque di diametro) sul quale si legge "Liberateci dal nucleare" e "Attenzione! Contiene attivisti". Gli attivisti di Greenpeace  rimarranno barricati dentro fino al giorno del referendum, vivendo con tutte le difficoltà dell'isolamento e degli spazi ristretti. Tra di loro, anche Pierpaolo e Giorgio che - dalla casa de www.ipazzisietevoi.org -  si sono trasferiti nel bidone, radicalizzando la loro protesta. Certo il pasticciaccio delle schede agli italiani all'estero con il vecchio quesito non ci voleva, una mostruosità dal punto di vista giuridico anche se il messaggio politico del SI' rimane chiaro. D'altronde nel 1987 abbiamo votato su un quesito chiaro e poi se ne è fatta carta straccia, quindi non è la diversità del quesito che deve spaventarci, piuttosto il segnale che deve arrivare al governo. Quello sì, dev'essere forte e chiaro.

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet