I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
13/11/2011 8.15

Affrettati, dura poco, un'occasione unica. Questo è il linguaggio che usano le comunicazioni pubblicitarie per spingerci ad acquistare qualcosa di inutile in fretta, senza rifletterci troppo, abbagliati dal basso prezzo. Di questi tempi, è la tecnologia che ha un simile richiamo. Pensate a quanti squilibrati si sono messi in fila a Roma, all'alba, di fronte a un centro commerciale che inaugurava, intasando il traffico di una città già congestionata oltre ogni limite.
Fascino del consumismo, shopping compulsivo, anche qualcuno che ha dichiarato “sono venuto solo per curiosità, non per comprare”. Beh, qualche giorno fa da un amico di Spello, appassionato fotografo, Raimondo, ho ricevuto un invito con toni simili e suadenti, bisogna affrettarsi, non c'è tempo da perdere, etc..ma non voleva vendermi nulla, solo regalarmi un'emozione, un'emozione vera e duratura, non effimera, di quelle che solo Madre Natura può regalarci senza chiederci nulla in cambio. Se non un po' di rispetto e, possibilmente, quel senso di doverosa meraviglia verso ciò che ci circonda che troppi di noi, rincoglioniti dal consumismo, hanno perso. Ecco cosa mi scrive:
“Ti posso dare un consiglio che non c'entra niente con il discorso che stiamo facendo?Bene, vai verso Montefalco, in questo periodo d'autunno ci sono i vigneti con le foglie colorate di giallo e rosso che sono uno spettacolo unico e che dura poco. Anche da Collepino in giornate limpide puoi vedere nitidamente delle chiazze rosse sulle colline davanti a te, sono i colori dei vigneti di sagrantino.  Affrettati se vuoi vedere qualcosa di indimenticabile, perché le foglie cadono in fretta.”

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet