I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
23/11/2011 6.41

Domani, a Roma, alla Camera dei Deputati, si terrà un convegno per la presentazione del libro “L'Italia Diversa”. Nella prima tavola rotonda interverranno: Urbano Barelli, Vice Presidente Italia Nostra; Gianfranco Bologna, Direttore scientifico WWF Italia, Marco Costantini, del WWF Italia, Riccardo Petrella, Docente Università di Lovanio e Bruxelles, Andrea Segrè, Docente Università di Bologna e Riccardo Valentini, Docente Università della Tuscia. Seguirà poi il dibattito con i presidenti delle associazioni che hanno patrocinato “L'Italia Diversa”.
Il libro, su 35 anni di ambientalismo, nasce dal fatto che nel 2011 ricorrono diversi anniversari, tra cui quello della legge sui parchi, la  n 394/1991. Eppure è un anniversario amaro: nella Legge di Stabilità 2012 ci troviamo di fronte a un cocktail micidiale che rischia di ammazzare le aree protette nazionali – denuncia Stefano Leoni, presidente del WWF Italia - composto dal  combinato disposto della riduzione della metà dei fondi destinati ad interventi dai parchi nazionali e dalla riduzione di un terzo dei fondi previsti nel bilancio del Ministero per le are marine protette che rischia di portare alla chiusura di 10 parchi marini nazionali su 29. Ciò avviene quando si doveva uscire dai numerosi commissariamenti in atto e quando sono in scadenza le nomine ministeriali, d’intesa con le Regioni, di numerosi presidenti di parco, carica per la quale, vista la gratuità, sarà difficile trovare persone competenti che si assumano delicate responsabilità amministrative.  Ne esce un quadro desolante della capacità politica di influire sulle scelte del Governo da parte del Ministero dell’ambiente, ma anche della ‘sensibilità ambientale’ del Governo dimissionario in carica. Solo i 25 parchi nazionali terrestri potranno vivacchiare senza però capacità di intervento, essendo garantiti solo i fondi per il loro funzionamento ordinario.

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet