I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
12/01/2012 9.07

In questi tempi di grande caos nella vita del nostro Paese, uno dei pochi approdi sicuri è quello che ci viene fornito dalla poesia. Da tempo desideravo visitare il Montefeltro, i luoghi di Tonino Guerra e così la scorsa settimana sono stato in Val Marecchia. Sapevo dell'unicità di questi paesaggi, così diversi dalla mia Umbria, sapevo quanto fossero difficili da raggiungere alcuni di questi paesi, come la magica Rocca di San Leo, ma non immaginavo tanto.
Il paese di Pennabilli e il museo dedicato al poeta hanno ripagato ogni sforzo.
Proprio il giorno in cui eravamo lì, Tonino Guerra è rientrato a casa da un breve ricovero in ospedale, i 92 anni iniziano a farsi sentire. Gli hanno recapitato da poco, perché non poteva viaggiare fin negli Stati Uniti, un riconoscimento come miglior scenografo al mondo.
E quanti ce ne sono visitando la sua casa-museo! Ha lavorato con Fellini, Antonioni, tutti i più grandi e nell'ultima parte della sua vita si è dedicato più alla pittura e alla poesia.
Tristemente e paradossalmente però gli italiani lo conoscono per uno spot televisivo che fece di un supermarket di elettrodomestici, “l'ottimismo è il profumo della vita”. Parole profetiche in questo momento, grazie Tonino, grazie poeti e buona vita!

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet