I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
16/03/2012 10.50

E' partito in tutta Italia parte un censimento dal basso del patrimonio edilizio esistente. Lo ha voluto il Forum italiano dei
movimenti per la terra e il paesaggio
, e verrà realizzato in ognuno degli oltre 8mila Comuni del Paese.
Si tratta della prima inchiesta capillare mai realizzata in Italia per quantificare il numero delle abitazioni e degli immobili ad uso commerciale e terziario non utilizzati, vuoti e sfitti. Tutti i Sindaci italiani riceveranno una scheda di censimento elaborata da amministratori, architetti, urbanisti e professionisti del settore. Gli enti locali sono chiamati a compilarla entro 6 mesi, restituendo così al Forum la mappa degli edifici sfitti su tutto il territorio nazionale.
Il Forum italiano dei movimenti per la terra e il paesaggio è nato a Cassinetta di Lugagnano il 29 ottobre 2011, vi aderiscono attualmente oltre 10.000 persone a titolo individuale e 589 Organizzazioni (64 associazioni nazionali e 525 tra associazioni e comitati locali). È nato con l’obiettivo di fermare il consumo di suolo nel nostro Paese, e il “censimento” dell’esistente è il primo passo per proporre un metodo di pianificazione - da adottare in tempi brevi - per scongiurare piani urbanistici lontani dai bisogni effettivi delle
comunità locali, che prevedano sviluppi edilizi inutili ed eccessivi, data l’ampia disponibilità di edifici già esistenti. L’obiettivo: ripensare l’urbanistica, approvando piani a “crescita zero”. Un'idea semplice e da sostenere!
Credo che questo progetto vada rilanciato il 21 marzo, quando arriva la primavera e al Maxxi di Roma discuteremo di paesaggio in occasione
dell'uscita del libro "L'Italia diversa" con Salvatore Settis, accademico dei Lincei
, Giampaolo D'Andrea, Sottosegretario ai Rapporti
con il Parlamento, Franco Iseppi, presidente Touring Club Italiano e Ilaria Borletti Buitoni, presidente FAI.

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet