I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
02/07/2012 11.43

La bioplastica si degrada davvero? La collega Letizia Palmisano racconta nel suo blog la visita che ha fatto in Umbria in due scuole: l’ITIS “Lorenzo Allievi” di  Terni e l’ I.S.S. Orfini a Foligno. Obiettivo? Saperne di più sugli esperimenti che stanno conducendo sulla biodegradabilità e la compostabilità degli shopper in commercio ed in particolare sulle buste certificate EN13432 e sulle buste biodegradabili additivate. Le bioplastiche sono uno dei temi forti di Letizia. Ha testato personalmente vari prodotti (piatti, bicchieri, posate, etc. etc.) e, come tutti, gli shopper (realizzando anche un video con una prova di resistenza con uno shopper biodegradabile, prova di resistenza superata!). L’esperimento dei ragazzi umbri  – che finirà dopo l’estate – consiste nella riproduzione a scuola delle condizioni richieste da un impianto di compostaggio. Se lo shopper si disintegrerà e diventerà compost e verrà usato per concimare le piante e accertarsi che esso non sia dannoso, completando il ciclo: dalla terra alla terra. Pare che, a differenza degli shopper non certificati, gli shopper certificati EN13432 si sono già disintegrati. Forse allora le certificazioni servono a qualcosa, staremo a vedere!

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet