I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
26/05/2009 0.00

Più di tante iniziative di solidarietà per l’Abruzzo può a volte lo sport. Oggi atleti e vecchie glorie del Giro d’Italia pedaleranno tra L’Aquila e Onna, sulle strade dei campi tendati degli sfollati. La bicicletta unisce, il ciclismo è uno sport che può permettersi di andare incontro alla gente, tra le persone. 
E se nelle tende, quando c’ero stato io, si moriva di freddo ora il problema è il caldo e il “campeggio” che inizia a sembrare eterno e intollerabile. Speriamo dunque nella bici e nei suoi poteri taumaturgici.
Poco nota è la storia di una ciclista professionista del Gruppo Sportivo Forestale, la trentenne aquilana Alessandra D'Ettorre che, nonostante viva in una tenda, ha continuato ad allenarsi e ha vinto una gara in Svizzera. Ci vuole coraggio ma l’Abruzzo si può riprendere e noi possiamo contribuire non solo e non tanto ricordandoci nella nostra spesa di comprare “made in Abruzzo” ma anche andandoci in vacanza.
È la regione dei grandi parchi nazionali, dell’aquila, dell’orso e del camoscio e mai come questa estate ci aspetta!

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet