I miei libri
Cerca nel blog
Links
Blog
Blog

Inviato da: Gabriele Salari
30/06/2009 0.00

Lo scorso fine settimana ho partecipato alla Festa di S.Giovanni di Spello. Il paesino è stato “riaperto” dopo il terremoto del 1997. Era stato “chiuso” perché completamente danneggiato e siccome non aveva residenti i finanziamenti per la ricostruzione sono arrivati solo due anni fa.
Ma sono arrivati ed il paese ora è un gioiello. Nelle parole delle Autorità il pensiero è andato sempre all’Abruzzo che ora sta iniziando a vivere una tragedia simile.
In Umbria la ricostruzione è avvenuta nel rispetto dell’ambiente e dell’edilizia tradizionale, succederà lo stesso in Abruzzo, riusciranno ad essere più rapidi? Intanto devo dire che è stata un’emozione per tante persone originarie di S. Giovanni e di Collepino vedere la chiesa riaperta, con quel bel crocifisso dipinto da un pittore dell’est europeo di passaggio qui. Curiosamente ad inaugurare la chiesa, prima ancora del vescovo, è stato Max Liberatori. Sì, proprio il menestrello del Subasio di cui parlo in “Diario Umbro”, con un concerto molto partecipato da anziani e bambini la sera di sabato 27 giugno. Speriamo ora che il paese torni a vivere!

Tags:

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  
Tweet